La cosa che preferisco

ottobre 19, 2008

E’ passata più di una settiamana dal mio ultimo post. Spesso mi è venuta voglia di scrivere, ma aver vissuto fuori di casa per sette giorni mi ha anche lasciato scollegato dal mondo per un po’, salvo piccole parentesi Politecniche.

In tutto questo siamo andati in diretta per ben tre volte, mercoledi e sabato per le consuete puntate, mentre giovedi ci è toccato il marchettone nel cortile principale del Politecnico in occasione del Cus Day.

Sono contento del lavoro fatto, sia dal punto di vista della resa, sia per la buona velocità che ho raggiunto nello scrivere la puntata. La costruzione della scaletta avviene su un GoogleDocs condiviso tra me e Stefano, dove riportiamo idee, appunti e notizie. In questo modo riusciamo a portare avanti il lavoro vedendoci praticamente solo un quarto d’ora prima della messa in onda, accordandoci solo più sugli ultimi dettagli.

Mentre io cerco di riempire ogni intervento, Stefano porta sempre con sè un pezzo di carta su cui si segna alcuni spunti, soprattutto quelli che vive quotidianamente. Sembra fatto apposta. Praticamente lui non guarda la scaletta, io non conosco i suoi appunti, arriviamo davanti al microfono e devo sempre aspettarmi di tutto. La cosa che preferisco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: